Dedicato a Raffaello Baldini_cantiere poetico per Santarcangelo

Dedicato a Raffaello Baldini_Cantiere poetico per Santarcangelo

on aprile 17 | in News | by | with No Comments

la città omaggia uno dei suoi poeti più rappresentativi

Domenica 26 aprile il Prologo del progetto che proseguirà fino all’autunno

Appuntamento alle ore 21 al Teatro Lavatoio

A dieci anni dalla sua scomparsa, la città di Santarcangelo ricorda uno dei suoi poeti più rappresentativi: Raffaello (Lello) Baldini. Una delle voci che in gioventù, insieme a Guerra, Macrelli, Pedretti, Fucci e Nicolini, diede vita a “E’ circal de giudéizi”. Trasferitosi a Milano nel 1995 per la sua professione di giornalista a Panorama, Lello non ha mai interrotto il suo profondo e vitale rapporto con Santarcangelo: paese che ha continuato a nutrire le vite poetiche dei suoi protagonisti.

Da qui il progetto “Dedicato a Raffaello Baldini_Cantiere poetico per Santarcangelo” che vuole essere un’occasione pubblica per riflettere sul valore poetico e letterario di Raffaello e, contestualmente, l’inizio di un percorso articolato nel tempo per ripensare l’identità culturale e poetica di Santarcangelo. Per Franco Brevini, “Chi rilegga i testi di Raffaello che, di là dalle distinzioni tra lingua e dialetto, ci appare uno dei massimi poeti del secondo Novecento, si rende conto di come nel corso di un lavoro durato un quarto di secolo i suoi monologhi non abbiano fatto altro che raccontare lo smarrirsi di una piccola folla di personaggi nei labirinti della nevrosi. Solitudine e nevrosi: la poesia fa squillare i suoi campanelli d’allarme, parlando fraternamente a un soggetto sempre più lacerato e sempre meno propenso a cedere alle lusinghe delle sirene della modernità e ormai della postmodernità”.

Dopo il Prologo che si svolgerà domenica 26 aprile, il progetto Dedicato a Raffaello Baldini proseguirà con altre iniziative promosse dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo e da altre associazioni culturali che si snoderanno fino all’autunno (settembre/ottobre), quando il Cantiere poetico per Santarcangelo assumerà la forma di festa/festival: passaggio e costruzione di attività che nei prossimi anni caratterizzeranno le iniziative poetiche della città.

Il progetto partirà quindi domenica 26 aprile alle ore 21 presso il Teatro Lavatoio (ingresso libero) con Il Paese di Raffaello: la comunità di Santarcangelo legge Baldini. Nel corso della prima parte interverranno, insieme al sindaco Alice Parma, Silvio Castiglioni, Nicoletta Fabbri, Gianni Fucci, Liana Mussoni, Pier Paolo Paolizzi, Annalisa Teodorani e Maurizio Zaccaro.
A seguire Baldini legge Baldini, estratto dal filmato In altre parole, reading di poesie di Raffaello Baldini (Riccione 2002, Teatri & Musiche, Teatro degli Dei) a cura di Stefano Bisulli. In programma anche La léuna zala, poesie di Raffaello Baldini, musiche di Andrea Alessi con Daniela Piccari (voce), Dimitri Sillato al pianoforte, Andrea Alessi al contrabbasso e Diego Sapignoli alla batteria. Il concerto nasce dall’esigenza di riscoprire la forza espressiva del dialetto e della sua musicalità per cercare di non perdere le possibilità creative che nascono dalla contaminazione tra il “vecchio” e il “nuovo”. Il dialetto cantato arriva all’ascoltatore sorprendendolo, come se la musica riuscisse a svelare la potenza comunicativa di una lingua che si dice agonizzante, ma che non lo è affatto.

Il progetto, promosso dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo, è a cura di Fabio Biondi e Stefano Bisulli.

La serata vede anche la collaborazione del Comune di Rimini e dell’Associazione Santarcangelo dei Teatri.
Per informazioni:

Comune di Santarcangelo – Ufficio relazioni con il pubblico
tel. 0541/356.356 – dal lunedì al sabato ore 8/13
www.comune.santarcangelo.rn.it
Facebook: Comune di Santarcangelo di Romagna

Associazione culturale l’arboreto
tel. 0541/624.474 – 333/3474242

Comments are closed.

« »

Gli uomini sono strade...