CollettivO CineticO residenza per progetto

Data / Ora
09 settembre 2014 - 15 settembre 2014
Entrata libera

Categoria


Studio

residenza creativa per la messa in scena, con un nuovo cast di adolescenti, dello spettacolo di CollettivO CineticO

concept e regia: Francesca Pennini;
drammaturgia: Angelo Pedroni, Francesca Pennini

azione e creazione: 8 adolescenti tra i 15 e i 19 anni
cooproduzione: CollettivO CineticO, Romaeuropa Festival, Armunia Festival Inequilibrio, L’arboreto – Teatro Dimora, Operaestate Veneto, Festival miXXer/ Conservatorio G. Frescobaldi
vincitore del bando “Ripensando Cage, 2012”
a cura di L’arboreto – Teatro Dimora, Rete Anticorpi Emilia-Romagna

Nel 2014 é prevista la rimessa in scena della produzione 2012 <age> con un nuovo cast di adolescenti. Lo spettacolo partirà dalla struttura registica dell’originale per sviluppare nuovi materiali coreografici e contenuti testuali a partire dalle personalità e dalla collaborazione con i teenagers coinvolti.
I performer saranno selezionati tramite audizione nella primavera 2014 e seguiranno un percorso formativo laboratoriale con CollettivO CineticO per prepararsi alle fasi di messa in scena e performance pubblica.
<age> declina con nove teenager kamikaze l’analisi sul ruolo dello spettatore e sul concetto d’indeterminazione che attraversa le ultime produzioni di CollettivO CineticO. Il rapporto tra l’aspetto accademico/normativo e il profilo biologico/ chimico tipico della soglia dei 18 anni produce una capacità di assunzione di rischio che rende gli adolescenti i candidati ideali per abitare lo spazio ludico, allo stesso tempo indeterminato e regolamentato, della scena. La performance è strutturata come un atlante in cui, capitolo per capitolo, gli “esemplari” umani sono chiamati a esporsi su un palco-ring dove la durata delle azioni è scandita dal gong della regia. Classificati con implacabile datità secondo i parametri più disparati, gli “esemplari” di <age> rispondono in diretta a un corpus di quesiti legati alla definizione di sé per caratteristiche, opinioni, gusti ed esperienze. I performer condividono una serie di regole e un inventario di comportamenti ma non sanno in base a quali parametri di selezione verranno chiamati in gioco. Nell’impossibilità di prove e repliche – i parametri di selezione cambiano ogni volta e dunque ogni performance è diversa dalle altre – l’esibizione pubblica si mantiene costantemente permeabile alle definizioni che ciascun performer dà di se stesso, in bilico tra rigore zoologico e reattività emotiva, intensità e ironia.

ColletivO CineticO nasce nel 2007 come fucina di sperimentazione performativa negli interstizi tra teatro e arte visiva. Nella forma di rete flessibile di artisti e ricercatori il collettivo indaga lo statuto ontologico dell’evento performativo discutendone meccanismi e regole. Attorno alla direzione artistica e alla regia di Francesca Pennini viene di volta in volta riformulato il rapporto di ruoli, relazioni e presenze in una continua riconfigurazione del tessuto umano dei lavori rendendo cinetica la struttura stessa della compagnia.
Uno dei caratteri salienti del lavoro coreografico é l’ideazione di metodologie di composizione e organizzazione del movimento che permettano di creare danze complesse ed articolate con corpi estremamente differenziati (ne sono un esempio i dispositivi coreografici: “codice cinetico”; “cinetico4.4” ed “I x I”).
Cardine dell’approccio strutturale ai parametri dello spettacolo è il progetto C/o, un’architettura coreografica decennale articolata in performance disperse in spazi e tempi “altri”. EYE WAS EAR, un frammento di C/o nato da una ricerca sulla piattaforma di realtà virtuale Second Life, ha vinto il Premio Giovani Danz’Autori E-R 2008. Nel 2010 il progetto di ricerca The Uncertain Scene è stato prodotto dal bando europeo Focus on Art and Science in the Performing Arts sviluppando una metodologia di composizione coreografica basata su un’analisi angolare del corpo e un’indagine della fruizione della danza secondo un’organizzazione ritmica dello sguardo dello spettatore. Nel 2011 il collettivo è presentato come compagnia italiana del network europeo IYME – International Young Makers Exchange. L’anno successivo si è aggiudicato il bando “Progetto speciale performance 2012: Ripensando Cage” con una pièce per un cast di adolescenti: <age>. Lo spettacolo “XD scritture retiniche sull’oscenità dei denti” é selezionato per la partecipazione al Fringe Festival 2013 di Edimburgo.
Dal 2013 CollettivO CineticO é una compagnia di produzione danza riconosciuta e sostenuta dal MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Dipartimento Spettacolo dal Vivo.
Il collettivo é impegnato in numerosi percorsi di formazione in relazione alle specifiche produzioni coreografiche e dedicati a danzatori professionisti (“Corpografie”, “Il corpo utopico”, “endocorpo – esocorpo”) e non (“Bodyscapes”, “Two days before the day after tomorrow”, “How not to be seen”). Particolare attenzione viene data alla formazione di nuovo pubblico di età adolescenziale e alla sperimentazione laboratoriale negli spazi pubblici urbani.
E’ presente nelle pubblicazioni: Cantieri Extralarge. Quindici anni di danza d’autore in Italia 1995 – 2010 (Ed. Editoria & Spettacolo 2011) a cura di Fabio Acca e Jacopo Lanteri; Performativi. Per uno sguardo scenico contemporaneo a cura di Massimo Schiavoni (Ed. Gwynplaine 2011) e sarà parte della collana “Iperscene 4” edito da Editoria & Spettacolo.
I lavori sono stati presentati su territorio nazionale ed internazionale in location che vanno dai teatri alle abitazioni private, dalle gallerie d’arte ai luoghi urbani, da WC pubblici al web streaming.

Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...