Artificious (non qui non ora)

Data / Ora
02 maggio 2016 - 13 maggio 2016

Luogo
Teatro Errico Petrella

Longiano

Categoria



residenza creativa per la produzione del nuovo spettacolo di Glen Çaçi

Progetto selezionato dalla Chiamata pubblica promossa da:
Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi
un progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche condiviso da
L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Teatro Petrella di Longiano.

Artificious – e un indagine sul linguaggio musicale e sul territorio di confine dove intelletto ed emozione si incontrano e vuole essere un contenitore di “Affetti” come si direbbe in gergo musicale.
Usando l’artificio del teatro e della realtà virtuale si cerca di creare un nuovo paesaggio forse utopico, attraversando testi, immagini originali e la potenza della musica barocca.
Accostando il passato con il futuro si cerca di aprire un’altro spazio temporale, il non qui e il non ora. Al centro del lavoro la figura dell’uomo tra un passato buio, un futuro incerto ed un presente che scivola via.
Come collante drammaturgico J.J Vilsmayr, un compositore sconosciuto barocco, contemporaneo di Bach- con il suo Artificiosus Consentus per violino, eseguito dal vivo dal maestro Luca Giardini.

L’indagine che affronteremo e il seguito di una residenza artistica che si è svolta Santarcangelo nello scorso mese di dicembre. Durante questo primo periodo di lavoro abbiamo creato delle tracce che ora in questa seconda fase a Longiano vorremmo approfondire e “chiudere” in una struttura definitiva entro la fine del periodo.

glen çaçi

Glen çaçi, performer, chitarrista e coreografo italo-albanese, traduttore/reporter di guerra nel ’99, artista associato di Marche Teatro. Come performer lavora attualmente con Motus negli spettacoli Nella Tempesta e King Arthur. Come coreografo vince nel 2012 Premio Equilibrio con Hospice (realizzato col supporto di Auditorium Parco della Musica Roma, La Villette Paris, Inteatro, Tenuta dello scompiglio). Debutta nel 2015 a Fabbrica Europa con lo spettacolo KK(I’m a kommunist kid), spettacolo prodotto da Marche Teatro e Fabbrica Europa, selezionato per la NID PLATFORM 2015.
Luca Giardini. Dal 1998, dopo aver collaborato con alcune delle più importanti orchestre cameristiche e sinfoniche milanesi, comincia un’ ininterrotta collaborazione con il circuito “early music” europeo che lo porta ad esibirsi nelle grandi sale da concerto di tutto il mondo. Ha partecipato ad importanti riscoperte discografiche del repertorio Sei-Settecentesco ricevendo pieni consensi dalla critica quali: Grammy Award, Diapason d’ Or, Choc de la Musique, 10 Repertoire, Premio Fondazione Cini – Venezia, Premio Abbiati. E’ docente di violino barocco presso il Conservatorio “Maderna” di Cesena e ricopre lo stesso incarico anche presso il Conservatorio “Boito” di Parma, in Italia.

 

Prova aperta

13 maggio 2016
ore: 21:00

Teatro Errico Petrella
Longiano
Artificious (non qui non ora)
Prova aperta

Glen Çaçi

da un’idea di Glen Çaçi e Luca Giardini
con Luca Giardini e Glen Çaçi
elaborazione visiva dal vivo Aurelien Mérceron e Pietro Cardarelli
esecuzione musica dal vivo Luca Giardini
disegno luci Yesenia Trobbiani
consulenza drammaturgica Elena Bernardi
preparazione fisica Olger Çaçi

 


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...