MYO Mondaino Young Orchestra

Swing Craze! La follia tra musica e ballo

Data / Ora
27 aprile 2014
ore: 21:00

Categoria


Studio

Dopo i successi di “Keep Swingin'” e di “Quando il Jazz aveva Swing”, la MYO – Mondaino Young Orchestra sceglie anche quest’anno il “Teatro Dimora” per presentare il nuovo spettacolo dedicato al Jazz delle origini. Due ore di musica travolgente dedicata alla follia collettiva che negli Stati Uniti anni ’30 scoppiò per la danza e la musica swing.
Ospiti d’eccezione della serata i maestri “Lindy-Hoppers” Ilaria Pancetti e Michele Felizzi, che con i loro passi faranno rivivere al pubblico l’eccitazione delle storiche sale da ballo newyorkesi.

MYO – Mondaino Young Orchestra è una formazione composta da circa 25 giovani e giovanissimi che spazia nell’orizzonte di diversi generi musicali e che da qualche anno sta percorrendo la strada del Jazz Tradizionale e dello Swing (dagli anni ‘10 agli anni ‘40).  Recentemente è entrata a far parte, per meriti artistici, dell’Associazione “Amici del Jazz” di Rimini, e in quell’occasione riconosciuta come la Jazz Band più giovane d’Europa (età media di 15 anni).
Nei suoi tre anni di attività la MYO ha tenuto circa 40 concerti tra cui spiccano i prestigiosi inviti alle edizioni 2013 di festival Internazionali quali “Fano Jazz by the Sea”, “Festival del Jazz Tradizionale e dello Swing di Rimini”, “Jazz Village” di Pesaro e all’ ”International Jazz Day” ancora a Fano.
Nello scorso mese di Aprile la MYO ha vinto il “5° Concorso Internazionale Città di Treviso”, riservato ai giovani musicisti Jazz, e il “15° Festival Mondiale della musica scolastica” le cui Finali si sono svolte sul prestigioso palco del Teatro Ariston di Sanremo, piazzandosi davanti alle scuole di 19 paesi del mondo che si contendevano il prestigioso “Delfino d’Argento”.
Lo scorso settembre inoltre la MYO ha vinto a Rimini il premio “Cerni Eugenia Vitale”, dedicato ai giovani musicisti di Jazz Tradizionale.
Attualmente sta registrando in studio il suo primo disco.

Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...