Sylphidarium – Maria Taglioni on the ground

Data / Ora
02 agosto 2016 - 21 agosto 2016

Categoria



residenza creativa per la produzione del nuovo spettacolo  di ColletivO CineticO

concept, regia, coreografia Francesca Pennini
musiche originali Francesco Antonioni
azione e creazione Simone Arganini, Margherita Elliot, Carolina Fanti, Carmine Parise, Angelo Pedroni, Francesca Pennini, Stefano Sardi, Vilma Trevisan
violino Marlène Prodigo
percussioni Flavio Tanzi
disegno luci e tecnica Fabio Sajiz

coproduzione
CollettivO CineticO, Théatre de Liège, Torino Danza Festival, Festival MITO, CANGO – Cantieri Goldonetta di Firenze; altri in via di definizione
con la collaborazione di
L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara,

Il progetto è realizzato con il contributo di
ResiDance XL_luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche
azione di Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore
coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

première:
FESTIVAL TORINODANZA
FESTIVAL MITO
Teatro Carignano – Torino
13 Settembre 2016

 

A partire da La Sylphide, con un passaggio attraverso Les Sylphides di Fokine, CollettivO CineticO riscrive un’anatomia del corpo nel balletto e con Sylphidarium innesca un litigio tra elemento aereo e terreno, tra naturale e soprannaturale, tra la materia del corpo e la sua trasparenza, tra il silenzio degli alluci e il peso dei talloni. Uno sguardo entomologico che ribalta verticalmente la prospettiva su tempo, tradizione e postura mentre la musica di Francesco Antonioni dialoga con le partiture fluide di Chopin in un botta e risposta percussivo e ritmico eseguito dal vivo.

Sylphidarium eredita gli elementi di peculiarità dei classici per tracciare un percorso che riflette sul rapporto tra narrazione e astrazione con una formula drammaturgica che ibrida le due dimensioni, sintetizza i principi della storia, traspone eventi in funzioni e ne distilla la simbologia. La storia della danza, attraversando La Sylphide e Les Sylphides, é dunque parte dei contenuti e dell’approccio strutturale di Sylphidarium. Questo sguardo archeologico si fa corpo nella tradizione del balletto e ne abita le carcasse così come i silfidi vivono e depongono le uova nei cadaveri. Ed è così che viene fatta un’autopsia del balletto, con la stessa curiosità degli scienziati che risalgono all’ora del decesso dallo stadio larvale di questi insetti.

ColletivO CineticO nasce nel 2007 come fucina di sperimentazione performativa negli interstizi tra teatro e arte visiva. Nella forma di rete flessibile di artisti e ricercatori il collettivo indaga lo statuto ontologico dell’evento performativo discutendone meccanismi e regole. Attorno alla direzione artistica e alla regia di Francesca Pennini viene di volta in volta riformulato il rapporto di ruoli, relazioni e presenze in una continua riconfigurazione del tessuto umano dei lavori rendendo cinetica la struttura stessa della compagnia.
Uno dei caratteri salienti del lavoro coreografico é l’ideazione di metodologie di composizione e organizzazione del movimento che permettano di creare danze complesse ed articolate con corpi estremamente differenziati (ne sono un esempio i dispositivi coreografici: “codice cinetico”; “cinetico4.4” ed “I x I”).
Cardine dell’approccio strutturale ai parametri dello spettacolo è il progetto C/o, un’architettura coreografica decennale articolata in performance disperse in spazi e tempi “altri”. EYE WAS EAR, un frammento di C/o nato da una ricerca sulla piattaforma di realtà virtuale Second Life, ha vinto il Premio Giovani Danz’Autori E-R 2008. Nel 2010 il progetto di ricerca The Uncertain Scene è stato prodotto dal bando europeo Focus on Art and Science in the Performing Arts sviluppando una metodologia di composizione coreografica basata su un’analisi angolare del corpo e un’indagine della fruizione della danza secondo un’organizzazione ritmica dello sguardo dello spettatore. Nel 2011 il collettivo è presentato come compagnia italiana del network europeo IYME – International Young Makers Exchange. L’anno successivo si è aggiudicato il bando “Progetto speciale performance 2012: Ripensando Cage” con una pièce per un cast di adolescenti: <age>. Lo spettacolo “XD scritture retiniche sull’oscenità dei denti” é selezionato per la partecipazione al Fringe Festival 2013 di Edimburgo.
Dal 2013 CollettivO CineticO é una compagnia di produzione danza riconosciuta e sostenuta dal MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Dipartimento Spettacolo dal Vivo.
Il collettivo é impegnato in numerosi percorsi di formazione in relazione alle specifiche produzioni coreografiche e dedicati a danzatori professionisti (“Corpografie”, “Il corpo utopico”, “endocorpo – esocorpo”) e non (“Bodyscapes”, “Two days before the day after tomorrow”, “How not to be seen”). Particolare attenzione viene data alla formazione di nuovo pubblico di età adolescenziale e alla sperimentazione laboratoriale negli spazi pubblici urbani.
E’ presente nelle pubblicazioni: Cantieri Extralarge. Quindici anni di danza d’autore in Italia 1995 – 2010 (Ed. Editoria & Spettacolo 2011) a cura di Fabio Acca e Jacopo Lanteri; Performativi. Per uno sguardo scenico contemporaneo a cura di Massimo Schiavoni (Ed. Gwynplaine 2011) e sarà parte della collana “Iperscene 4” edito da Editoria & Spettacolo.
I lavori sono stati presentati su territorio nazionale ed internazionale in location che vanno dai teatri alle abitazioni private, dalle gallerie d’arte ai luoghi urbani, da WC pubblici al web streaming.

Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...