Danza Sensibile

on March 20 | in Long-standing projects | by | with No Comments

La Danza Sensibile® è una pratica che attraverso il movimento consapevole intende condurre a una maggiore conoscenza di sé, del proprio corpo, delle proprie percezioni ed emozioni. Tale pratica allena corpo e mente all’ascolto profondo dei messaggi del corpo. Essa propone inoltre di rivisitare alcune tappe fondamentali dell’evoluzione, rivivendo consapevolmente il processo di verticalizzazione dell’essere umano, in maniera da ritrovare il senso e la potenzialità contenuti nella forma e nella struttura dei nostri corpi. Questa pratica propone di confrontarsi con le risposte inattese che emergono spontaneamente dal corpo, di riattualizzarle nella nostra relazione al presente, aprendo nuove possibilità di espressione. La proposta della DS è quella di partire dall’ascolto sensibile per danzare lo spazio interno ed esterno e vivere l’attimo presente che è frutto del dialogo dinamico tra sensazione, movimento interno e la loro espressione manifesta, generatrice di un nuovo linguaggio artistico.

L’incontro e l’accoglienza del percorso di qualificazione attraverso le strutture della Danza Sensibile sotto la direzione di Claude Coldy nasce nel 2013, da questo dialogo è nata una collaborazione che ha prodotto due  trienni di formazione (2014 – 2016)  e (2017 – 2019) e che guarda al futuro e si rinnova anche per i prossimi anni con un nuovo percorso.

Progetto del percorso di qualificazione
Il percorso è studiato per offrire, attraverso l’approfondimento delle strutture della DS, un percorso propedeutico allo spettacolo e alla presenza dell’artista in scena. Portare la propria espressione nello spazio scenico è un agire che si matura nel tempo e richiede un lungo e progressivo approfondimento. Il percorso propone le basi essenziali per sfruttare le proprie potenzialità e generare un linguaggio creativo, nutrito di verità e intensità in coerenza con l’intimo rapporto tra l’artista, lo spazio scenico e il pubblico.

Struttura del percorso pluriennale
Il percorso inizierà con un weekend introduttivo e di selezione e composizione del gruppo che proseguirà il percorso su due annualità così strutturate: tre incontri annuali di sei giorni ciascuno, diretti e condotti dal maestro Claude Coldy affiancato dall’osteopata Enrico Simonetto, dall’insegnante certificato DS, regista e performer Riccardo Maffiotti e dalla regista, attrice, scrittrice Ilaria Drago.

 

Programma

La presenza nello spazio scenico.
Entrare nell’approfondimento delle strutture della DS attraverso una pratica progressiva ed intensiva orientata verso l’esperienza del movimento consapevole.
Un percorso ontogenetico e filogenetico attraverso l’esperienza del movimento.
Creare un dialogo profondo con tutti i livelli dell’essere e orientarsi verso un cambio di paradigma interiore, che permette l’emergere di una presenza costituita di verità, nella quale l’artista in scena entra in una piena realizzazione di sé attraverso la sua arte.
L’arte così abitata diventa uno spazio intimo e atemporale che l’artista condivide con il pubblico, al quale offre la sua visione, le sue emozioni, nella luce dello spazio scenico.

 

Gli approfondimenti.

Enrico Simonetto proporrà un percorso che integrerà le strutture e gli insegnamenti della DS attraverso l’introduzione all’anatomia funzionale e alla fisiologia del movimento, che prevede lo studio della relazione che esiste tra le strutture che governano la risposta del corpo alla gravità e la funzione respiratoria.
Ilaria Drago accompagnerà i progetti scenici proposti da ognuno per scoprirne il significato profondo, l’archetipo, quel messaggio intrinseco, necessario, autentico che vuole nascere e fiorire. Attingendo alle risorse più intime che abitano il cuore e radicandosi nella propria verità è possibile trasmettere la forza e l’emozione delle parole o delle storie incontrate dopo che esse hanno abitato il corpo, si sono fatte carne e ancora soffio, carezza, luce, potenza, grido. La presenza scenica altro non è che presenza dell’Essere che si esprime attraverso un coraggioso atto creativo capace di lasciare andare pregiudizi o cliché.

Strutture base della Danza Sensibile®

Nascita della forma in uno studio di relazione tra struttura e funzione: dal caos all’uomo verticale.

– Il soffio e la nascita del movimento

– i quattro elementi

– il movimento e la memoria filogenetica

– aprire orientare portare il proprio corpo nello spazio

– lo sguardo, apertura direzione intenzione padronanza

– l’essere verticalizzato

– dalla camminata al salto

 

Lo spazio scenico attraverso le strutture della Danza Sensibile®

– entrare, stare, abitare lo spazio scenico e viverlo nelle sue possibilità

– presenza dell’impalpabile e del manifesto

– nascita, intenzione e sviluppo dell’azione

– nascita e composizione di un linguaggio espressivo

Nell’ambito di queste tematiche generali di studio, l’organizzazione delle singole settimane viene di volta in volta adattata alle modalità di evoluzione del gruppo.

 

Calendario del percorso

week end introduttivo: 1 – 3 ottobre 2021

I° anno
prima sessione           4 – 9 novembre 2021
seconda sessione       17 – 22 marzo 2022
terza sessione              2 – 7 giugno 2022

II° anno
quarta sessione           6 – 11 ottobre 2022
quinta sessione           date da definire nel 2023
sesta sessione              date da definire nel 2023

I giorni indicati nel calendario sono quelli di effettivo lavoro.
L’arrivo a L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino è previsto per il giorno precedente dalle ore 17 alle ore 19; la partenza il giorno successivo entro e non oltre le ore 10.

Orari di lavoro
Dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20
Gli orari sono flessibili e, in base alle esigenze del gruppo, potranno essere rivisti e rimodellati.

 

Modalità d’iscrizione
Per partecipare al percorso formativo sarà necessario inviare la propria candidatura via mail a teatrodimora@arboreto.org con oggetto “percorso di qualificazione biennale Danza Sensibile per artisti dello spettacolo condotta da Claude Coldy” allegando il proprio curriculum vitae entro e non oltre sabato 31 luglio 2021.

 

Per informazioni e iscrizioni:
Margherita Gigante
teatrodimora@arboreto.org

 

 

Claude Coldy
All’età di vent’anni, dopo gli studi tecnologici scopre la danza. Si appassiona e si forma a Parigi in danza contemporanea classica e jazz. Segue anche una formazione di attore e di mimo e prende parte a vari spettacoli in ambito teatrale, televisivo, cinematografico partecipando a vari festival di danza internazionale. Nel 1982 si dedica alla coreografia e all’insegnamento e fonda la compagnia Arbalete di Genova, con la quale si esibisce in Europa. Nel 1986 scopre un nuovo movimento dell’osteopatia francese “movimento atman” con gli osteopati Gerard Montet, Jean Luc Gehant, Jean Louis e Marie Dupuy. Nel 1990 crea la Danza Sensibile con Jean Louis e Marie Dupuy. Studia l’ecologia relazionale con lo psico-sociologo e scrittore Jaques Salomè, la biologia del comportamento con lo psicologo Jean Claude Badar, allievo di Reich Geerd Hammer, fa esperienza di gestalt “il viaggio dell’eroe” con uno dei padri della gestalt moderna, lo psicologo americano Paul Rebillot. Nel 2005 inizia il primo ciclo di formazione in Danza Sensibile. Dal 2009 collabora con la ginecologa Barbara Grandi, che è all’origine del movimento di umanizzazione dei parti tradizionali e dei parti in acqua all’ospedale di Poggibonsi. Dagli anni ’90 si dedica all’insegnamento e alla diffusione della DS; dal 2000 sviluppa cicli di formazione per artisti e futuri insegnanti DS collaborando con istituzioni quali L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, CID Centro Internazionale per la Danza, ICTGDS Bruxelles, Wolfagang Universität Essen, per preparare una nuova generazione di artisti ed insegnanti di DS e svilupparne il movimento. Dal 2016 collabora con la Compagnia Ilaria Drago seguendone le creazioni e accompagnando gli attori nello sviluppo delle partiture gestuali per gli spettacoli:Transhumance_elogio a perdere (debutto Contemporanea Festival 2016 Metastasio Prato), Migrazioni_cambiare la fine | senza confini Antigone non muore (prodotto da Armunia 2017 tourneé Italia / Spagna), Viriditas_tornare vivi (per Contemporanea Festival 2019 Metastasio Prato). Affianca all’insegnamento della DS in studio, cicli di seminari in Natura, Foresta, Ulivi, Deserto, Mare.

 

Enrico Simonetto
Osteopata, si laurea in Fisioterapia e successivamente si dedica allo studio del movimento nelle arti marziali, nel teatro e nella danza. Si diploma in Danza Sensibile® nel 2008 con il secondo gruppo di formazione. Nel 2010 consegue il diploma in Osteopatia al CSOT di Roma e conclude nel 2014 il master in Osteopatia Pediatrica all’università Bicocca di Milano. È docente di Anatomia Funzionale e Ascolto Sottile nelle formazioni di Danza Sensibile. Esercita la libera professione di osteopata a Venezia.

 

Riccardo Maffiotti
È artista, attore di teatro, performer contemporaneo, insegnante certificato di Voce del metodo Funzionale e di Danza Sensibile®. Inoltre, è pedagogo e docente presso la Performing Art Universtity di Torino, dottore laureato in scienze motorie e regista teatrale. Conduce seminari sul teatro, lo sviluppo della voce e seminari di Danza Sensibile® in Italia e all’estero. Ricercatore in cammino.

 

Ilaria Drago
Premio Europa e Cultura per il Nuovo Umanesimo (poesia) 2019 presso l’Università La Sapienza di Roma, è un’artista indipendente, attrice e autrice di riferimento nazionale per il teatro di ricerca contemporaneo, profondamente attenta al sociale e all’essere umano. Ha pubblicato romanzi, raccolte di testi teatrali e poesia. Fondatrice della Compagnia Ilaria Drago, ha collaborato con alcuni fra i più grandi letterati e musicisti contemporanei (fra gli altri Nanni Balestrini, Rosaria Lo Russo, Paolo Fresu, Luigi Cinque) e con Roberto Latini. Vincitrice di premi letterari e teatrali, attualmente è in tour con diversi suoi progetti fra cui: Viriditas_tornare vivi, Simone Weil_concerto poetico, Migrazioni_cambiare la fine | senza confini Antigone non muore, Migrazioni_duo concert. Allieva di Perla Peragallo, ha fatto parte della Compagnia di Leo De Berardinis, studiato ricerca vocale con la cantante Rosanna Rossoni, Kaya Anderson e gli insegnanti del Centre International Roy Hart. E’ insegnante certificata in Danza Sensibile® con il Maestro Claude Coldy, diplomata counselor presso l’Istituto Gestalt di Lucca, Arcobaleno, formata con il metodo My Life Design nell’International School of Forgivness di Daniel Lumera e in Riprogrammazione Esperienziale Sistemica di Giuliana Strauss.  Insegna teatro in tutta Italia ed è creatrice de La Via dell’Essere® un progetto di crescita personale basato sui valori dell’empatia, dell’inclusione, della condivisione e dell’evoluzione della coscienza.

 

Appuntamenti nuovo biennio di qualificazione


week end introduttivo

Nessun evento in programma

Sessioni di lavoro

Nessun evento in programma

Comments are closed.

« »

Gli uomini sono strade...