Ekphrasis | Paola Bianchi

Data / Ora
14 Giugno 2020
ore: 19:00



prova aperta al termine della residenza
ingresso a contributo libero
all’interno del programma di E’BAL – palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea
a seguire incontro con il coreografo a cura di Francesca Giuliani e convivio con il pubblico

concept e coreografia Paola Bianchi
creato e danzato da Barbara Carulli, Camilla Soave, Chiara Andreoni, Elena Salierno,
Elisa Quadrana, Francesca Bertolini, Lorenzo De Simone, Martina Delprete, Paola Fontana, Sara Capanna

musiche composte ed eseguite dal vivo Fabrizio Modonese Palumbo
disegno luci Paolo Pollo Rodighiero
tutor Roberta Nicolai, Raimondo Guarino; sguardo esterno Ivan Fantini
staff scientifico Laura Gemini, Giovanni Boccia Artieri
Annapaola Lovisolo, Alessandro Pontremoli

Prodotto da PinDoc; coproduzione di Agar, Armunia/Festival Inequilibrio; con il contributo di MiBACT, Regione Sicilia; con il sostegno di L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale :::Centro di Residenza Emilia-Romagna

Realizzato con il contributo di
ResiDance XL – Luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche\
azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore, coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora

“Nella retorica antica il procedimento descrittivo dell’ekphrasis era una competizione tra linguaggi, ma anche una competizione tra tecnici della comunicazione. L’oratore invitava gli ascoltatori a ricreare nella mente, ascoltando il suo discorso, un’azione immaginata o un’opera d’arte, per affermare la potenza della parola. In qualche caso sfidava immagini visibili e invitava il pubblico a chiudere e riaprire gli occhi per paragonare la potenza descrittiva del discorso verbale all’efficacia della composizione figurativa.” (Raimondo Guarino)

Ekphrasis nasce dal confronto con dieci giovani danzatrici e danzatori ai quali ho “consegnato” le descrizioni di alcune posture – un archivio di forme presenti nel mio solo ENERGHEIA, fulcro centrale del progetto ELP. Dall’incarnazione delle posture attraverso l’ascolto delle descrizioni – un processo che esclude il corpo del maestro come veicolo di trasmissione del movimento – è nata una nuova struttura coreografica individuale e collettiva che si sviluppa tra consonanze e dissonanze, caos e ordine, concentrandosi sul senso del movimento. La genesi di Ekphrasis rivela la funzione della descrizione dell’opera sull’incarnazione personale da parte di chi ascolta.

Paola Bianchi, coreografa e danzatrice, è attiva sulla scena della danza contemporanea a partire dalla fine degli anni ‘80. Con i suoi spettacoli partecipa a festival nazionali e internazionali. La sua ricerca intorno al corpo la spinge a indagare la visione della coreografia per mezzo del video portandola a partecipare a molti festival dedicati alla video danza. È parte del [collettivo] c_a_p impegnato nella divulgazione della cultura della danza contemporanea. Conduce laboratori di ricerca coreografica e tiene lezioni teoriche presso alcuni atenei italiani. Ha curato la direzione artistica di rassegne e festival. Attenta alla teorizzazione delle pratiche corporee nel 2014 scrive Corpo Politico _ distopia del gesto, utopia del movimento, volume curato da Silvia Bottiroli e Silvia Parlagreco, pubblicato da Editoria & Spettacolo. Con il progetto ELP la sua indagine si focalizza sulla relazione tra parola descrittiva e danza attraverso la trasmissione di archivi di posture.

 

paolabianchi-it.blogspot.com

ELP progetto di creazione

 


Residenza creativa

01 Giugno 2020 - 15 Giugno 2020

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
Ekphrasis | Paola Bianchi

residenza creativa per la ricerca e la composizione del nuovo spettacolo di Paola Bianchi

Laboratorio

01 Giugno 2020

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
ESTI | Paola Bianchi

laboratorio di danza per non professionisti
condotto da Paola Bianchi

02 Giugno 2020

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
ESTI | Paola Bianchi

laboratorio di danza per non professionisti
condotto da Paola Bianchi


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...