ERetici. Le strade dei teatri

Il progetto ERetici: nuovi “prototipi” di residenza tra processi di creazione, accompagnamento e partecipazione

on May 27 | in News | by | with No Comments

una pubblicazione a cura di Francesca Giuliani

 

A cinque anni dall’avvio di ERetici. Le strade dei teatri, progetto di accoglienza, sostegno e accompagnamento dedicato a giovani artisti e artiste, è stato rivolto un invito ai principali “attori” che contribuiscono alla realizzazione di questa azione pilota del Centro di Residenza Emilia-Romagna.

Questo libro convoca artisti e artiste, tutor, custodi, curatrici, i rispettivi direttore e direttrice degli spazi di residenza per tracciare la storiografia di questo particolare “laboratorio” temporaneo rivolto, per dirla con le parole di Rancière, a una nuova “comunità estetica”.

Il contributo, che si colloca nel solco degli studi che hanno osservato le residenze come laboratori di pratiche innovative , non vuole certo essere esaustivo della complessità dei processi creativi e di cura che si sono consumati nel corso del quinquennio; l’obiettivo, infatti, è quello di far emergere, attraverso le testimonianze e gli approfondimenti critici che seguiranno, quelle che sono le principali sfide che si pone un progetto come questo che ha come obiettivo quello di cercare “dentro e fuori dai teatri la vitalità di nuovi ERetici che possano incendiare la scena del presente e del futuro nel futuro”.

La prima sezione ORIENTAMENTI raccoglie alcune riflessioni atte a fornire ai lettori e alle lettrici quelli che sono i punti cardinali di questo progetto, l’esatta posizione nel tempo e nello spazio delle residenze. Nella sezione MAPPAE sono raccolte le testimonianze degli artisti e delle artiste e delle differenti figure che negli anni hanno attraversato il progetto ERetici, entrando nel laboratorio creativo e condividendo anche gli spazi del quotidiano. Chiude il volume la testimonianza dei e delle Custodi delle Residenze: ai tre spettatori e alle tre spettatrici dell’Emilia-Romagna, partecipanti alle differenti edizioni della call, è stato chiesto di raccontare la loro esperienza a partire da alcune parole chiave emerse durante gli incontri in plenaria organizzati dalle curatrici del progetto che si sono svolti nelle diverse residenze attraversate.

 

>> SCARICA E LEGGI IL CONTRIBUTO <<

Comments are closed.

«

Gli uomini sono strade...