Martina_Conti_If_there's_an_ocean_it_is_here

If There Is An Ocean It Is Here

Data / Ora
07 maggio 2017
ore: 17:00

Luogo
Teatro Errico Petrella

Longiano

Categoria


Prova aperta

ideazione, coreografia e danza Martina Conti
in collaborazione con Isabella Bruno, Francis Botu, Anushka Tay
con Isabella Bruno, Francis Botu, Martina Conti, Anushka Tay e la partecipazione di Giulia Ceccoli, Greta Cesarini, Elia Conti, Denise Nicolau

composizioni originali di Francis Botu, eseguite da Anushka Tay
scenografia Martina Conti e Isabella Bruno
elementi pittorici a cura di Ester Mangas
supporto tecnico Francis Botu, Valeria Muccioli
con il supporto di L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Cronopios Eventi, Central Saint Martins / UAL – University of the Arts London (UK)

Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi
seconda edizione del progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche condiviso da
L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Teatro Petrella di Longiano

If there is an ocean it is here è una performance che, tra le altre cose include: un oggetto senza proprietario, un coro di selfie, del ghiaccio sospeso, frasi rubate a William Carlos Williams, una sinfonia che Schubert non ha mai terminato, una rivisitazione di un trattato di fotografia di Susan Sontag, un cronista di realtà, e, naturalmente, l’incessante e continua attesa della primavera.

La relazione con una zona di non-conoscenza è una danza, così è una danza il modo in cui ci relazioniamo alla dimensione di spazio e tempo. Una ricerca ed una riflessione sul rapporto tra coreografia, immagini e movimento, modi di percepire tempo e spazio e modi per relazionarci con ciò che è sconosciuto tramite il corpo. La danza si crea e si disfa in infiniti tentativi, la coreografia delinea un ordine nel tempo e nello spazio. Danza e coreografia, linguaggio effimero e struttura ordinante, si susseguono cercando l’indipendenza l’uno dall’altra e creando uno sconfinamento. Uno spazio, un’attesa, una distanza. Il vuoto tra ciò che conosciamo e ciò che ignoriamo: se c’è un oceano è qui, è ora.

Martina Conti è danzatrice e coreografa. Si è formata presso il Trinity Laban di Londra ed ha conseguito il Master Performance Design and Practice al Central Saint Martins nel 2016. Lavora come danzatrice e collaboratrice per la coreografa inglese Angela Woodhouse. É artista parte di Little Constellation, network che si focalizza in arte contemporanea nei Piccoli Stati e micro-aree geo-culturali d’Europa. Ha presentato il suo lavoro a Viafarini (Milano), Atelierhaus Salzamt (Linz), Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo (Skopje), Mediterranea 17, Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce (Genova), WEYA (Nottingham), Listen to the Sirens (Gibilterra), Teatro Titano (San Marino). Vive e lavora a San Marino e Londra.

Residenza creativa

24 aprile 2017 - 07 maggio 2017

Teatro Errico Petrella
Longiano
If There Is An Ocean It Is Here

residenza creativa per la produzione del nuovo spettacolo di Martina Conti ideazione, coreografia e danza Martina Conti in collaborazione con Isabella Bruno, Francis Botu, Anushka Tay con Isabella Bruno, Francis Botu, Martina Conti, Anushka Tay e la partecipazione di Giulia Ceccoli, Greta Cesarini, Elia Conti, Denise Nicolau


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...