GRACES#workingprocess

Data / Ora
04 novembre 2018
ore: 17:00



Silvia Gribaudi
Prova aperta – ingresso libero

concept e coreografia Silvia Gribaudi
danzatori/performer Andrea Rampazzo, Matteo Marchesi, Siro Guglielmi, Silvia Gribaudi

assistente coreografia Giovanna Garzotto
documentazione drammaturgica Giulia Galvan
luci Antonio Rinaldi
produzione Zebra
in collaborazione con L’arboreto – Teatro Dimora, Mondaino; CSC Centro per la scena contemporanea, Bassano del Grappa; Danstationeen, Danscentrum Skånes Dansteater, Malmö

Progetto realizzato con il contributo di
Residance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche
azione di Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’Autore
coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

G R A C E S#workingprocess è la ricerca del materiale per lo spettacolo G R A C E S che debutterà nel 2019.
Il progetto è ispirato all’ opera Tre Grazie di Antonio Canova che realizzò tra il 1812 e il 1817.
L’opera riprende il soggetto d’ispirazione mitologica delle Grazie, figlie di Zeus, Aglaia, Eufrosine e Talia, le tre divinità benefiche che diffondevano splendore, gioia e prosperità nel mondo umano e naturale.
In scena 3 corpi maschili, 3 danzatori e un personaggio, ancora da scoprire, alla ricerca della bellezza.
Dal 2008 Silvia Gribaudi si interroga come artista sugli stereotipi di genere e sul concetto di virtuosismo nella danza e nel vivere quotidiano.

Silvia Gribaudi, nata a Torino, è un’artista attiva nell’arte performativa. Il suo linguaggio coreografico attraversa le performing arts, la danza e il teatro, mettendo al centro della ricerca il corpo e la relazione col pubblico. La sua poetica si avvale di una ricerca costante di confronto e inclusione con il tessuto sociale e culturale in cui le performance si sviluppano. Il suo linguaggio artistico è l’incontro della danza con l’ironia.
Nel 2009 crea A corpo Libero, con cui vince il Premio pubblico e giuria per la Giovane Danza d’Autore, viene anche selezionato in Aerowaves Dance Across Europe, alla Biennale di Venezia, al Dublin Dance Festival, Edinburgh Fringe Festival, Dance Victoria Canada e nel 2017 al Festival Do Disturb al Palais De Tokyo di Parigi e a Santarcangelo Festival. 
Conduce seminari in Italia e all’estero e progetti di formazione all’Accademia Teatrale Veneta e al Theaterschool – Amsterdam School of the Arts, dal 2018 conduce seminari presso Teatro Stabile del Veneto e attraverso il centro di residenza Armunia di Castiglioncello con gli studenti del Liceo Coreutico Isis Niccolini Palli Livorno.
 Dal 2013 al 2015 si concentra su corpo, danza e la nudità e crea performance quali: The film contains nudity (progetto europeo Performing Gender) e What age are you acting? – Le età relative (progetto Act your Age). Dal 2010 al 2012 è presidente di REV rete veneta arti performative. 
Dal 2011 conduce laboratori destinati agli Over 60 e collabora con Università Ca ‘Foscari di Venezia, Dipartimento di Management Cultura e Impresa, nel progetto ARTimprendo e Action Reasearch Coreografie d’Impresa.
Nel 2012 collabora con il coreografo Sharon Fridman e con l’artista visiva Anna Piratti per progetti di danza e arte visiva sui diritti umani.
Nel 2017 debutta a Vancouver, Canada, con Empty. Swimming. Pool, una coproduzione italo -canadese con Tara Cheyenne Frienderberg, vincitore del sostegno produttivo Chrystal Dance Prize 2016. Nel 2016 e 2017 è regista e coreografa di tre diverse performance: My Place per la compagnia Qui e Ora Residenza Teatrale – Spettacolo finalista Inbox 2017, Felice – produzione Teatro delle Briciole, Cantieri per un pubblico Giovane 2017, R. OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi selezionato per la piattaforma della danza NID 2017, Festival BIPOD 2018, Finalista Premio UBU 2017 come Migliore Spettacolo di danza 2017 e Finalista Premio Rete Critica 2017, in scena Claudia Marsicano, Premio UBU 2017 come miglior attrice under 35.
Nel 2017 è artista ospite con borsa di studio nel progetto internazionale svedese dei centri di ricerca produzione danza a Malmö : Dancentrum , Skanesdansteatre e Danstationeen. Nel 2018 si concentra su progetti al cui centro ci siano laboratori e l’incontro con lo spettatore e debutta con la performance laboratoriale #oggièilmiogiorno (danza e comunità ) sviluppato durante ResiDance XL2017, produzione Zebra.

www.silviagribaudi.com
www.zebraculturalzoo.com

 


Residenza creativa

24 ottobre 2018 - 07 novembre 2018

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
GRACES#workinprogress

residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di Silvia Gribaudi Progetto di residenza condiviso da: Armunia – centro di residenza artistica, Castiglioncello; Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidiscciplinare, Torino; L’arboreto – Teatro Dimora, Mondaino.


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...