Labile pangea

Data / Ora
22 agosto 2018 - 31 agosto 2018

Categoria



residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di Manfredi Perego

coreografia Manfredi Perego
produzione TIR Danza / MP.ideograms
in collaborazione con il Centro Nazionale di Produzione della danza Scenario Pubblico/CZD, Catania
con il sostegno del Fondo Regionale per la Danza Emilia-Romagna, Fondazione i Teatri, Reggio Emilia; L’arboreto – Teatro Dimora, Modaino; Anticorpi – Rete di Festival Rassegne e Residenze Creative dell’Emilia Romagna
progetto vincitore: Premio GD’A – Giovane Danza D’Autore 2017/2018

Pangea: denominazione dell’ultimo supercontinente che si ritiene includesse tutte le terre emerse della Terra.
Labile: termine che indica gli istanti precedenti alla scomparsa di un qualsiasi elemento.
Immagino tutta la terra ad oggi conosciuta, riunita. Un insieme incredibilmente solido solo in apparenza, forse proprio la solidità dell’apparenza nel tempo. Accostare un percorso di milioni di anni inconcepibile e non percettibile per l’essere umano ad un termine che designa un rapido e fugace trasformarsi, tentando di esprimere il desiderio di abitare lo spazio in cui certezza ed incertezza si alternano in un moto perpetuo.
Labile Pangea è un’indagine sulla precarietà, sulla mutevolezza e sull’impossibilità di tenere tutto assieme senza cedere nulla al tempo, ma vuole essere anche monito del nostro desiderio di ricerca dell’eternità rispetto a un tempo che non la concepisce in quanto, semplicemente, sembra esistere solo nel nostro pensiero.

Manfredi Perego, formatosi nell’ambito delle arti marziali e della danza contemporanea, nel 2002 è borsista presso l’Accademia Isola Danza diretta da Carolyn Carlson e si laurea, qualche anno dopo, in Progettazione per lo spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Bologna con una tesi sull’improvvisazione nella danza.
Dal 2004 al 2014 è interprete in diverse compagnie di danza contemporanea in Europa e in Italia.
Nel 2012 inaugura un proprio percorso autoriale come coreografo, nel quale tende a cogliere e trasformare alcuni tratti delle discipline praticate in elementi attivi della propria ricerca, indagando una scrittura per immagini che si fonda su un movimento “primitivo”, da cui le creazioni Grafiche del silenzio, vincitore del Premio Equilibrio 2014, Dei Crinali (2015), Horizon (2015), Geografie dell’istante (2016). Nel 2017 vince il Premio GD’A – Giovane Danza d’Autore dell’Emilia-Romagna e, dallo stesso anno, è Artista Associato presso il Centro Nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/CZD. Dal 2017 è, inoltre, insegnante ospite presso il BTT di Torino. Dal 2015 è sostenuto da TIR Danza
Il nome MP.ideograms fa riferimento ad Ideograms scrittura nella quale il simbolo grafico non rappresenta un valore fonetico, ma una immagine o un’idea.
Da questo si sviluppa la ricerca coreografica, la quale si concentra nell’individuazione della tecnica fisica-emotiva a supporto dell’idea. Fondata nel 2014 da Manfredi Perego, la compagnia supportata nella produzione da TiR danza, lavora in contesti nazionali spaziando dalla creazione artistica alla didattica coreutica.

www.tirdanza.it/manfredi_perego.html
facebook mp.iDEOGRAMS

 


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...