LIMEN Beyond borders | Il principio attivo delle residenze

on June 1 | in European projects | by | with No Comments

Seminario europeo sulla qualità delle residenze

28 – 29 giugno 2022

Teatro Dimora, Mondaino (RN)

Italia

 

Limen

Se anche questo vocabolo, corradicale di limes, può indicare una linea di demarcazione, il suo primo significato è “soglia”, “ingresso”, “entrata”. Non solo: “principio”, “inizio”, “esordio”, “linea di partenza”. Varchiamo la soglia, ad esempio, per entrare in casa (anzi, per sineddoche limen è anche l’abitazione nel suo insieme). Frequentare il limen significa stare sulla soglia, decidere se entrare o rimanere fuori. Vuol dire essere al principio di un’impresa, decidere di intraprendere un cammino, un’esplorazione che non sappiamo dove ci porterà e chi ci farà incontrare. Le esperienze cominciano sempre su una soglia. Ecco perché se il sinonimo più vicino a limes è terminus, “termine”, quello più prossimo a limen è senz’altro principium, “inizio”.

Marco Balzano, Le parole sono importanti. Dove nascono e cosa raccontano.

 

CONTESTO

In quIn qualità di partner, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino si è aggiudicato uno dei progetti europei su larga scala di Europa Creativa, della durata di quattro anni, dal 2021 al 2024, dal titolo Stronger peripheries: a Southern Coalition, realizzato da quattordici realtà della scena artistica e culturale europea, rappresentativa di dieci Paesi: Portogallo, Spagna, Repubblica di Serbia, Grecia, Ungheria, Croazia, Romania, Slovenia, Italia, Francia.

 

PARTNER

Artemrede (leader, Portogallo), Bunker (Slovenia), Centrul Cultural Clujean (Romania), Consorci Transversal Xarxa d’Activitats Culturals (Spagna), Fakultet dramskih umetnosti – University of Arts in Belgrade (Serbia), ISCTE – Instituto Universitário de Lisboa (Portogallo), L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino (Italia), Occitanie en Scène (Francia), PCAI Awareness Raising (Grecia), Pergine Spettacolo Aperto (Italia), POGON – Zagreb Center for Independent Culture and Youth (Croazia), Pro Progressione (Ungheria), Teatro di Sardegna (Italia), Universitat de Barcelona (Spagna)

 

PROPOSITO

Due giorni di riflessione e confronto per comprendere i significati di residenza interpretati nei differenti contesti europei. Oltre i confini, il Seminario si propone di approfondire alcuni principi attivi delle residenze che dialogano con gli artisti, le scene performative e le comunità di riferimento. Residenze creative intese come atti di pensiero per interrogarsi soprattutto sul valore del processo che precede e accompagna la produzione di una nuova opera.

_

_// PROGRAMMA //

 

GIORNO 1 // MARTEDì 28 GIUGNO

Ore 14.30 – traduzione simultanea e diretta streaming
Prefazione
Gli uomini sono strade
Fabio Biondi, direzione artistica L’arboreto – Teatro Dimora | Centro di Residenza Emilia-Romagna
Massimo Giorgi, Sindaco di Mondaino
Gianni Cottafavi, responsabile Settore Attività Culturali, Economia della Cultura, Giovani Regione Emilia-Romagna
comunicazione di Antonio Parente, direttore generale Ministero della Cultura
Marta Martins, direzione artistica Artemrede, Portogallo, coordinatrice Stronger Peripheries

Ore 15.15 – traduzione simultanea e diretta streaming
Introduzione
Da dove siamo partiti, pensando all’Europa?
Donatella Ferrante, consulente Ministero della Cultura

Le tracce delle residenze: processi e prodotti
Gerardo Guccini, Università di Bologna

Ore 15.45 – traduzione simultanea e diretta streaming
Svolgimento 1
I desideri e le necessità degli artisti: ricerca e creazione
testimonianza Silvia Gribaudi
Kostas Tzimoulis,
Nova Melancholia, Grecia

Cristina Lilienfeld, AREAL Space for choreografic development, Romania
Riccardo Fazi, Muta Imago
moderatrice Silvia Bottiroli, curatrice e ricercatrice

Ore 17.30 – traduzione simultanea e diretta streaming
Svolgimento 2
I teatri delle residenze: accoglienza e cura
testimonianza Andrea Mochi Sismondi, Ateliersi
Cristina Planas Leitão, CAMPUS Paulo Cunha e Silva, Portogallo
Aina Juanet, Nau Ivanow, Spagna
Angela Fumarola, Armunia | Centro di Residenza Toscana
moderatrice Silvia Bottiroli, curatrice e ricercatrice

Ore 18.45 – traduzione simultanea e diretta streaming
Tempo alle domande e al confronto
Geografie e sentimenti delle residenze
interventi dei partecipanti al Seminario
moderatrice Silvia Bottiroli, curatrice e ricercatrice

Ore 19.30 – traduzione simultanea e diretta streaming
Dichiarazione poetica
La scuola dell’invisibile
Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi, Teatro Valdoca

GIORNO 2 // MERCOLEDì 29 GIUGNO

Ore 9.30
Aspettando le residenze
Breve camminata nel bosco dell’Arboreto
Caffè e conversazione

 
Ore 10.00; ore 11.00; ore 12.00
Tavoli di Lavoro

// Accompagnare gli artisti verso la produzione
moderatori Clara Antunes, Artemrede, Portogallo; Daniele Del Pozzo, Gender Bender
narratrice Anja Pletikosa, Pogon, Croazia
La formazione del tavolo si avvale del contributo della Facoltà di Arte Drammatica di Belgrado, Serbia

// Rimettere le periferie al centro delle relazioni istituzionali e culturali
moderatori Ricardo Venancio Lopes, Istituto Universitario di Lisbona (ISCTE); Michele Losi, Campsirago Residenza
narratrice Kika Kyriakakou, Polygreen Culture & Art Initiative (PCAI), Grecia
La formazione del tavolo si avvale della collaborazione dell’Istituto Universitario di Lisbona (ISCTE), Portogallo

// Costruire ponti fra le scene europee
moderatori Corina Bucea, Cluj Cultural Centre, Romania; Davide D’Antonio, Residenza Idra
narratrice Alma R. Selimović, Bunker, Slovenia
La formazione del tavolo si avvale del contributo dell’Università di Barcellona, Spagna

Ore 14.45 – traduzione simultanea e diretta streaming
Singolare sostantivo plurale
Restituzione dei tavoli di lavoro e confronto
Anja Pletikosa, Pogon, Croazia; Kika Kyriakakou PCAI, Grecia; Alma R. Selimović, Bunker, Slovenia

Ore 15.45 – traduzione simultanea e diretta streaming
Svolgimento 3
Una certa idea di Europa
Marijana Cvetković, Facoltà di Arte Drammatica di Belgrado, Serbia
Lorenzo Donati, Università di Bologna

Ore 16.15 – traduzione simultanea e diretta streaming
Svolgimento 4
Il futuro delle residenze in Italia con vedute sull’Europa
Paolo Aniello collaboratore ERT – Teatro Nazionale
Francesca D’Ippolito, presidente C.Re.S.Co.
Tomasz Kirenczuk, direzione artistica Santarcangelo Festival

Ore 17.00 – traduzione simultanea e diretta streaming
Svolgimento 5
L’altra metà delle residenze: la partecipazione dei cittadini e degli spettatori
testimonianze Francesca Giuliani, L’arboreto – Teatro Dimora; Silvia Ferrari, La Corte Ospitale,
Enrico Frisoni, custode delle residenze
Kate Papi, Compagnie Obra / Au Brana Centre, Francia
Stefano Tè, Teatro dei Venti
moderatrice Cristina Carlini, Marche Teatro | Liv.in.g

Ore 18.15
Considerazioni finali

Ore 20.30 – Piazza Maggiore
Mondaino Festa Popolare

Inaugurazione mostre

Ciò che si ottiene scavando
disegni e cortometraggi animati
a cura del collettivo Alma Animatori
 
Le eterne melodie delle fisarmoniche Galanti
a cura di Musei di Mondaino

 
A seguire
Bevano Est
concerto

 

Scarica il programma >>>(in italiano) Download the programme >>>(english)

 

// Ringraziamenti, Memorie e documentazione //

Limen | Beyond Borders ha rappresentato confronto molto importante per comprendere i principi attivi delle residenze, oltre i confini geografici e culturali, che in questi anni hanno contribuito all’innovazione delle relazioni fra processo e prodotto, creazione e produzione di nuove opere, artisti e curatori, cittadini e comunità accoglienti.

Ringraziamo tutti i partecipanti per la generosità dei contributi, l’ascolto e il confronto che hanno permesso al Seminario di Mondaino di determinare un reale approfondimento dei temi delle residenze, in Italia e in Europa.

Per chi non c’era e non ha potuto seguire la diretta streaming e  volesse comprendere i lavori del Seminario, sono a disposizione materiali di documentazione foto e video.

 

Video integrali della diretta
Potere rivedere l’intero Seminario sul
canale Youtube dell’Arboreto

Audio in italiano Audio in inglese

 

Video/racconto del Seminario
Il montaggio è a cura di Mauro Baratti, le riprese a cura di Marco Lombardini.

Video racconto

 

Racconto per immagini
frutto del lavoro del fotografo Dorin Mihai.

Album fotografico

 

È promosso da
Stronger peripheries: a Southern Coalition, Progetto di Europa Creativa
L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino | Centro di Residenza Emilia-Romagna

con il contributo di
Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, Regione Emilia-Romagna

con la collaborazione di
Comune di Mondaino, Pro loco di Mondaino
Coordinamento nazionale Centri di Residenza
Coordinamento nazionale Artisti nei Territori,
C.Re.S.Co Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea.

 

 

Comments are closed.

«

Gli uomini sono strade...