Pas de deux | C.G.J Collettivo Giulio e Jari

Data / Ora
14 Giugno 2021 - 28 Giugno 2021

Luogo
Teatro Errico Petrella

Longiano


residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di C.G.J Collettivo Giulio e Jari

Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi
percorso di accoglienza e residenza per creazioni coreografichesesta edizione
Progetto artistico e organizzativo condiviso da Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale), Teatro Petrella di Longiano

 

Il “Pas de deux” è la fase spesso più attesa all’interno di un balletto classico. É il momento in cui gli interpreti consumano una partitura danzante contenente i virtuosismi più complessi dello spettacolo. Denominato anche “Grand pas de deux” è una prova del fuoco per i primi ballerini che, oltre a dimostrare eccelse capacità nell’esecuzione tecnica, devono attingere al proprio bagaglio interpretativo per rendere l’esibizione un’autentica esperienza agli occhi dello spettatore.

In passato alcune coppie si sono distinte per l’intensità, la precisione, il pathos e la ricchezza della loro intesa e il grado di complicità con cui accompagnavano la loro esecuzione. Un altissimo livello di performatività che, attraverso lo spettacolo, svelava lo spessore umano e i lati più intimi del loro rapporto. Celato fra la trama ed i personaggi, questo sentimento sosteneva la veridicità dell’intero balletto irrorandolo, al contempo, di atmosfere magiche e realistiche. Il desiderio di approfondire, attraverso il “pas de deux”, un nuovo percorso di creazione ci pare un’occasione privilegiata e inedita, per accrescere non solo la nostra prospettiva autoriale e la pratica danzata, ma anche la nostra dimensione di esseri umani. Di questo immaginario ci ha da subito attratto la possibilità di esplorare la potenza di un congegno scenico che, nella storia della danza, ha messo in luce il profondo valore del legame e della “relazione imprescindibile”. Proprio su questo punto vorremmo orientare la nostra ricerca, focalizzando sul livello di concentrazione quale principio originario del meccanismo di una danza e facendo emergere una riflessione più approfondita sul concetto di unisono tra due individui. Un altro elemento fondante della traccia progettuale coincide con la centralità del virtuosismo all’interno del “passo a due”, questione che, a nostro avviso, produce una serie di quesiti la cui portata arricchirebbe in maniera sostanziale la ricerca. Che cos’è il virtuosismo al giorno d’oggi? Da quali azioni o immagini può scaturire?

Partendo da questi punti, vorremmo strutturare il percorso di creazione e le tappe di lavoro delle singole residenze per originare un primo studio coreografico connesso con il “passo a due” e il suo profondo significato.

 

Progetto di residenza condiviso da Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale), Teatro Petrella di Longiano, ACS – Abruzzo Circuito Spettacolo, CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro

 

C.G.J. Colletivo Giulio e Jari | Jari Boldrini e Giulio Petrucci collaborano singolarmente con diverse realtà internazionali italiane ed estere e collezionano esperienze in comune con gli autori Fabrizio Favale, Cristina K. Rizzo, Virgilio Sieni e Stefano Questorio. Fanno parte assieme ad altri sette danzatori dello “Stabile di Lì” che avvia flussi di stimoli artistici e scambi di pratiche. Nel 2018 nasce C.G.J. Collettivo Giulio e Jari, un progetto di ricerca e creazioni di formati perforativi che si interessa di osservare i molteplici aspetti celati nella quotidianità di ogni cultura. Nel 2020 ottengono il sostegno di Nexus Factory di Simona Bertozzi e con il progetto Evento vengono selezionati alla Vetrina Anticorpi XL 2020 ad Anghiari Dance Hub 2020 e al premio Twain_DirezioniAltre 2020. Nel 2020 sono tra gli artisti vincitori del Premio Danza&Danza per la sessione interpreti emergenti.

 


Prova aperta

14 Giugno 2021 - 28 Giugno 2021

Teatro Errico Petrella
Longiano
Pas de deux | C.G.J Collettivo Giulio e Jari

Prova aperta al pubblico nella modalità che sarà possibile realizzare
Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi #2

di e con Giulio Petrucci, Jari Boldrini;
musica Simone Grande; ligth-designer Mattia Bagnoli


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...