S.Rituale

Data / Ora
29 settembre 2018
ore: 21:00



Sara Sguotti
Prova aperta – ingresso libero

di e con Sara Sguotti
consulenza musicale Spartaco Cortesi
luci Simone Fini
aiuto drammaturgico Nicola Simone Cisternino, Sa.Ni., Roberta Nicolai

prodotto da Twain_Centro Produzione Danza Regionale
con il sostegno MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali

sostegno alla produzione Romaeuropa Festival; Cango/Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza di Firenze; Centro per la Scena Contemporanea/Operaestate Festival del Comune di Bassano del Grappa; L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Gender Bender di Bologna, Triennale Teatro dell’Arte di Milano.
con la collaborazione di Atelier delle Arti di Livorno, Teatro Frida Piove di Sacco, Spazio K di Prato

Progetto vincitore di DNAppunti coreografici 2017

 

Il lavoro indaga su una visione personale di un luogo dove nulla è dichiarato ma tutto si svela disinibito.
Si perde la distinzione tra piacere e dolore, legame e distacco, brutale e morale per ritrovarsi alla fine in un accordo comunitario dove il verbo abbandona il suo significato e la comunione dell’esperienza ne ha creato il rituale.

Seduti assieme
In un luogo sospeso,
una litania introduce alla cerimonia.

Una massa informe, snaturata, macabra, viscerale.
Seducente e animale, nell’abbandono si misura.
Costretta
nella sua situazione trova libertà.
Libertà che è piacere di ricerca e sfocia in ulteriori vincoli.
Vincoli che creano limiti da oltrepassare.

Abbandono del corpo,
diventa abbandono del limite.
Diventa vita e morte.
Diventa scelta, diventa piacere.
Diventa costrizione di libertà.
Diventa nuovamente corpo.

Corpo che si trasforma e diventa esso stesso obbligo,
che ritorna disinibito alla sua condizione verticale,
inondato da una nuova costrizione.

Le antitesi convergono,
niente viene dichiarato ma tutto è conosciuto.
Sacrificio della parola e del distacco per ottenere la comunione del tutto.
Condizione inaspettata di appartenenza.

s. è un esperienza.

Sara Sguotti, inizia il suo percorso artistico frequentando l’Accademia di Belle arti di Frosinone contemporaneamente prendendo parte ad un progetto collettivo con la compagnia RitmiSotterranei. Dal 2012 comincia a collaborare con la Compagnia Virgilio Sieni come danzatrice nei lavori Sonate Bach, Esercizi di Primavera, Dolce Vita, La Mer, La Sagra della Primavera e nei vari progetti dell’Accademia del Gesto. Nel 2015 comincia la collaborazione con la compagnia Anton Lachky nel lavoro Side Effects. Nel 2016 inizia il suo percorso di assistente al movimento per gli spettacoli di circo contemporaneo del direttore Roberto Magro, contemporaneamente lo stesso anno prende parte al remake del film Suspiria Diretto da Luca Guadagnino firmando le coreografie in collaborazione con Damien Jalet.
Nel 2017 collabora con Cristina Rizzo per la produzione VN\Serenade. II suo percorso personale inizia nel 2016 con S.Solo con il quale vince il premio Corto in Danza e un premio di residenza e produzione presso Cie Twain. S Solo è vincitore del bando DNA appunti coreografici 2017.
Nel 2016 dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con Tuttuno sono tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017 e selezionati per la Vetrina AnticorpiXL 2107, vincitori del bando Cura 2017.

Residenze creative

01 settembre 2018 - 07 settembre 2018

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
S.Rituale

residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di Sara Sguotti progetto selezionato da DNAppunti coreografici 2017

23 settembre 2018 - 30 settembre 2018

L’arboreto – Teatro Dimora
Mondaino
S.Rituale

residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di Sara Sguotti progetto vincitore di  DNAppunti coreografici 2017


Sto caricando la mappa ....
Gli uomini sono strade...